Giardino rustico di campagna: ecco come realizzarlo in 5 step

Richiedi info

Un’area verde interamente dedicata alla bellezza della natura è un piacere per gli occhi e per l’anima: in estate, è possibile godere al massimo non solo dell’ombra, ma anche della vegetazione tutt’attorno, vivendo momenti di assoluto relax; nei mesi freddi, invece, dalla finestra o dalla veranda di casa puoi cogliere le mutazioni della vegetazione, uno spettacolo dal valore inestimabile. È questo il potere di un giardino rustico di campagna, dove a dominare è sempre la natura, che cresce imprecisa e rigogliosa. Riprodurre uno spazio di questo tipo può sembrare facile, perché il progetto è più libero rispetto al giardino all’italiana; tuttavia, per poter valorizzare questo microcosmo naturale, è necessario seguire delle regole ben precise. Ecco, quindi, cinque linee guida da considerare per realizzare un giardino di campagna fai da te.

#1 Conosci il tuo terreno e valorizzalo

 

Le caratteristiche principali del giardino rustico sono l’aspetto molto naturale, gli spazi verdi incontaminati e la presenza di piante autoctone, tipiche del territorio. Per scegliere le colture giuste, è necessario prima di tutto conoscere le peculiarità e il tipo di terreno di cui disponiamo. Per la progettazione di un giardino rustico, valutiamo quindi:

  • Condizioni climatiche. Un terreno situato in pianura presenta caratteristiche ed esigenze diverse rispetto a un terreno situato in collina o nelle vicinanze del mare. Nel primo caso, il clima sarà rigido d’inverno e particolarmente afoso d’estate: sarà quindi necessario optare per piante che riescono a resistere alle temperature estreme. Per quanto riguarda, invece, la collina, potremo seminare colture che sopportano bene il freddo: faggi, querce oppure felci e pungitopo saranno i benvenuti in un terreno di questo tipo. Il clima mitigato della macchia mediterranea, invece, si sposa perfettamente con lecci, ginepri rossi e particolari alberi da frutto come limoni, arance, mandarini.

     

  • Esposizione al sole. Generalmente, si tende a realizzare un giardino rustico nel lato sud del terreno, cosicché riceva raggi di sole in abbondanza. Questo vale principalmente per il nord Italia; nel sud Italia, invece, vige un clima più caldo, che richiede maggiori accortezze: l’esposizione prolungata a raggi di sole troppo forti rischia di compromettere la crescita delle piante.

  • Fertilità del terreno. Le caratteristiche intrinseche del terreno possono influenzare la crescita delle piante. È fondamentale quindi valutare fin da subito il livello di fertilità: per esempio, se si presenta troppo sabbioso, viene facilmente impoverito dalla pioggia; se, invece, fosse troppo secco, potrebbe essere inospitale per le piante. Prepariamo quindi il suolo aggiungendo materiale organico

#2 Contieni armonicamente la crescita delle piante

 

A valorizzare il giardino rustico di campagna è la naturalezza degli elementi: le piante, in genere,  richiedono poca manutenzione e non subiscono interventi di potatura che possono alterarne la forma. Non possono mancare le piante rampicanti che si arrampicano su pali, sui muri delle case e sugli archi creando un magnifico ombreggiante; queste piante crescono rapidamente e molte hanno dei bellissimi fiori, come il gelsomino e la buganvillea. Per evitare un effetto casuale e disordinato, è però necessario adottare particolari espedienti che permettano di contenerne la crescita, senza dover rinunciare alla loro bellezza. Al momento della semina delle piante, realizza splendidi muretti da giardino: di dimensioni e altezze diverse, delimiteranno le aree entro cui le piante potranno svilupparsi, valorizzando ulteriormente lo spazio a disposizione.

Se desideri una soluzione più bassa per delimitare gli spazi, puoi utilizzare le bordure da giardino: dal fascino rustico, abbelliranno le aree verdi della tua abitazione, donando una sensazione di armonia in tutto l’ambiente.

#3 Un percorso che si snoda tra cascate e laghetti

 

L’acqua è un elemento portante del giardino rustico: il suo suono mentre scorre dona rilassatezza e tranquillità, creando un’oasi di pace interiore; l’acqua, inoltre, è il simbolo naturale per eccellenza e ti permette di entrare in stretto contatto con l’ambiente tutt’attorno. Proprio per questo, il giardino di campagna diventa un percorso che si snoda attorno agli elementi d’acqua: cascate e laghetti rendono il paesaggio ancora più bello e vivibile.

Per realizzare il tuo percorso nel giardino rustico, opta per camminamenti da giardino immersi nella natura: utilizza la finta pietra per esterni, un materiale versatile che mantiene la sua bellezza inalterata nel tempo, superando anche le intemperie. Crea, quindi, un vero e proprio tragitto in mezzo agli arbusti, ai fiori, al manto erboso: in questo modo, i tuoi momenti all’aria aperta diventeranno un viaggio alla scoperta delle trasformazioni quotidiane della natura.

Ed ecco la destinazione del tuo viaggio. Costruisci un laghetto ricco di splendide piante acquatiche. Diventerà il tuo spazio ideale per ricaricare le energie. E se vuoi anche perderti ad ascoltare lo scroscio dell’acqua, arricchisci il tuo laghetto con una o più cascate da giardino, per una sensazione ancora più naturale e rilassante.

#4 Vivi il tuo giardino rustico con le persone che ami

 

Arredare un giardino rustico di campagna significa trascorrere momenti indimenticabili con le persone che ami, sempre a stretto contatto con la natura. È per questo che l’arredamento assume particolare importanza in questi contesti: ti permette, infatti, di creare un salotto all’aperto per i tuoi momenti di relax. Se desideri riposare all’aria aperta, cullato dal dolce cinguettio degli uccellini, realizza in un’area appartata una piazzola dotata di comode sdraio. Se, invece, ami organizzare aperitivi o cene assieme alla famiglia o agli amici, inserisci un bel pergolato sul retro della tua abitazione e realizza l’area pranzo con una pavimentazione effetto legno: diventerà la location ideale per custodire i tuoi ricordi migliori.

#5 A tu per tu con la natura: il bio orto

 

Restare sdraiato in mezzo al tuo giardino fai da te per intere giornate non ti basta? Se vuoi vivere ancora più intensamente il tuo rapporto con la natura, dai vita al bio orto. Delimita uno spazio del tuo giardino appositamente per seminare ortaggi e piante da frutto, rigorosamente autoctone. Oltre a produrre alimenti freschi e di qualità, ti innamorerai dei colori che l’orto assumerà nel corso delle varie stagioni.

Nel giardino rustico, generalmente viene destinata un’area anche per le erbe officinali: timo, valeriana, mirtillo nero, calendula, arnica e molte altre piante daranno vita a un tripudio di colori e profumi a cui sarà difficile resistere. Provare per credere.

In conclusione…

Dare vita a un giardino rustico di campagna significa predisporre uno spazio interamente dedicato alla crescita rigogliosa della natura. Un vero e proprio viaggio dei sensi, che coinvolge non solo la vista, ma anche l’udito, grazie al suono dell’acqua che scorrere e al vento che si insinua tra le foglie, e l’olfatto, con la presenza di erbe aromatiche dalle fragranze intense. 

Desideri ricreare uno spazio di questo tipo nel tuo giardino? Contattaci: il nostro team sarà lieto di progettare il tuo giardino di campagna.



Lascia un Commento

x

Get A Quote